Non perderti nella giungla dei tubi fluorescenti.

 

Quando stai cercando un nuovo tubo fluorescente, è importante sapere se il nuovo tubo potrà essere installato nel tuo apparecchio e cosa significano le sigle o abbreviazioni presenti nel nome del tubo.

 

Ma non temere. La scelta del tubo è molto più facile di quello che sembra. Devi semplicemente considerare due aspetti:

 

  • Il Wattaggio: i Watt di potenza di un tubo fluorescente sono spesso proporzionali alla sua lunghezza. Più potente è il tubo, più lungo è il medesimo. Ammesso che esistano tubi di diverso wattaggio ma della medesima lunghezza, è importante mantenere lo stesso wattaggio, in quanto il reattore all’interno della tua plafoniera potrebbe non alimentare correttamente il nuovo tubo.
 
  • L'attacco del tubo: esistono diversi attacchi che caratterizzano i tubi fluorescenti. Essi sono indicati attraverso sigle nel nome del tubo. Scoprile qui di seguito
 
 

Attacchi per i tubi fluorescenti TL 

 

 

Cosa indicano le abbreviazioni nelle sigle?

 

Attacchi G  : le lampade con attacco G (G13/G5) sono lampade lampade con attacco a due pin. La distanza tra i 2 pin è indicata dal numero presente nella sigla dell'attacco, ad esempio G13 = 13mm, mentre G5 = 5mm .

 

Attacchi W4.3 sockets: i tubi T2 hanno un diametro di 7mm e sono dotati di un attacco con una copertura in plastica che consente una facile installazione negli apparecchi.  

 

Attacchi 2GX/G10q: i tubi fluorescenti circolari sono collegati all'apparecchio in un unico punto. Sono dotati di 4 pin posti nella stessa zona del tubo. 

 

E se stai cercando il giusto trasformatore per tubi fluorescenti TL, puoi visitare i link qui di seguito:

 

 
 

Ballast per tubi fluorescenti

 

 

Per maggiori informazioni contatta il nostro Servizio Clienti!