kitchen

Oggi la cucina non è più un luogo dove si cucina solamente, dove si prepara la colazione la mattina o la cena la sera. La cucina è anche molto altro: può essere un ambiente di lavoro o un luogo in cui ci si può rilassare. Per questo motivo, è importante scegliere un’illuminazione in grado di adattarsi alle nostre varie esigenze.

1. Illuminazione generale:


Un’illuminazione generale di colore bianco caldo, ossia 3000K, consente d’illuminare tutta la cucina. Una lampadina Philips Expert Color, ad esempio, può servire a questo scopo. I vantaggi di questa lampadina sono:


  • Non lascia zone d’ombra
  • Rende la stanza più grande
  • Ha un’intensità luminosa regolabile con un dimmer


Quando invece, si desidera passare da un’illuminazione generale ad una più accogliente per creare un’atmosfera più calda la sera, si può scegliere Philips SceneSwitch. Grazie a questa lampadina si può giocare con tre diversi scenari luminosi a seconda delle proprie esigenze senza l’utilizzo di un dimmer!

 

2.Illuminazione per lavoro


Quando la cucina si trasforma in un luogo di lavoro è necessario cambiare l’impostazione luminosa in modo tale da evitare l'affaticamento degli occhi oppure zone d’ombra sul piano di lavoro della cucina. Ad esempio, sotto la credenza si possono installare dei faretti orientabili per ottenere una buona illuminazione sulla superficie della zona di lavoro.
I benefici dell’illuminazione da lavoro:


  • Illuminazione intensa
  • Alta definizione dei dettagli
  • Minore affaticamento degli occhi

 

3.Illuminazione per il relax


Per lavorare comodamente in cucina è necessaria un’illuminazione d’accento. Tuttavia, per potersi rilassare si consiglia un’illuminazione più calda. Grazie ai faretti LED si può facilmente regolare l’intensità luminosa ed ottenere un’atmosfera rilassante anche in cucina, senza acquistare un’altra lampadina. Ad esempio, con Philips Dimtone è possibile abbassare l’intensità luminosa per ottenere la luminosità più desiderata.


Oppure, un’altra soluzione sono le strisce a LED. Queste sono disponibili in vari colori e possono essere applicate in modo pressoché invisibile sotto i pensili della cucina.



Ulteriori consigli sull’illuminazione della cucina:


  • È consigliabile sempre un’illuminazione dimmerabile in modo tale da creare l’atmosfera perfetta per ogni occasione
  • L’illuminazione a LED è un'ottima scelta per la cucina in quanto non solo è eco-sostenibile ma ha anche una durata minima di 10 mila ore, minimizzando gli interventi di sostituzione della lampadina
  • L’illuminazione con flusso luminoso orientabile può mettere in risalto oggetti specifici della cucina