retro bulbs

L'illuminazione a LED è un mondo in continua evoluzione, alla ricerca di novità in grado di soddisfare i gusti e le necessità dei clienti. Tuttavia, esistono modelli che sono rimasti sempre di moda, anche con il passare degli anni. L’illuminazione rétro e vintage è un esempio. Ma in che cosa consistono esattamente gli stili rétro e vintage? I prodotti rétro presentano le caratteristiche delle versioni che sostituiscono, ma integrano le tecnologie illuminative più avanzate. Quindi, uniscono l’aspetto ed il design delle vecchie lampade all’efficienza energetica e luminosa delle tecnologie LED più recenti. I prodotti vintage, invece, consistono in articoli d’illuminazione che si acquistavano in passato. Lo stile vintage, quindi, si riferisce all’epoca in cui venivano utilizzati.


Tutti i prodotti vintage sono rétro, ma non è possibile dire il contrario.


Che cosa sono le lampadine rétro a LED?


Le lampadine rétro a LED sono dei prodotti a LED moderni che hanno il design di una lampadina ad incandescenza. Fino a qualche anno fa, gli articoli a LED avevano un aspetto trascurabile. Il motivo principale era la forma piatta dei microchip che offriva una ridotta flessibilità in termini di utilizzo. Con il passare degli anni però, produttori mondiali come Osram, Philips and Sylvania hanno condotto varie ricerche finalizzate ad ampliare la versatilità dei microchip, che hanno portato alla nascita del filamento LED. Questa tecnologia consente di disporre i LED in modo verticale all’interno di una lampadina. In questo modo, è stato possibile riprodurre il design di una lampadina ad incandescenza ma con l’efficienza e le prestazioni di una lampadina a LED.



Sono dimmerabili le lampadine rétro a LED?


dimmer symbol

Il termine rétro non fornisce alcuna informazione riguardo alla dimmerabilità del prodotto illuminante. Per questo, quando si acquistano lampadine LED bisogna sempre controllare che l’intensità luminosa sia regolabile. Inoltre, molti modelli LED al giorno d’oggi funzionano solo con dei dimmer specifici. Questo vuol dire che non tutte le lampadine dimmerabili saranno in grado di essere regolate con un dimmer già in possesso. In commercio sono disponibili varie versioni, alcune ad un prezzo stracciato e di bassa qualità. Purtroppo, non tutte potrebbero essere consentite dal produttore e quindi, potrebbero risultare incompatibili.

Bisogna sempre prestare attenzione all’etichetta dei prodotti illuminanti. Quelli che riportano la dicitura “dimmer switch” possono essere dimmerati con assoluta certezza. Nel caso in cui non venga riportata, l’intensità luminosa del prodotto non potrà essere regolata.



Con le lampadine rétro a LED di Philips e Osram è anche possibile cambiare la temperatura del colore con DimTone e GlowDim:



Dove vengono utilizzate le lampadine rétro a LED?


Le lampadine rétro a LED hanno diverse misure e forme, come quelle ad incandescenza. Queste sono disponibili con attacchi classici (E14, E27 e B22). Le soluzioni a LED sono anche disponibili in temperature di colore molto calde (2200 Kelvin) e con un rivestimento in vetro per donare un aspetto ancora più vintage, esattamente come le originali lampadine di Edison con il filamento interno. Queste lampadine sono ideali per essere applicate in casa ma anche in ristoranti, bar e negozi per illuminare, decorare l’ambiente e allo stesso tempo creare un’atmosfera accogliente.


Le nostre lampadine rétro a LED più popolari