L’illuminazione sul nuovo aereo A350 XWB aiuta i passeggeri a combattere il jet lag grazie alla tecnologia LED. 

 

 

Come ti senti dopo 12 ore di volo? Sicuramente non riposato.

 

Essere “forzato” a rimanere seduto per così tanto tempo non aiuta a stimolare la nostra efficienza mentale e fisica. Ma ciò che ci rende ancora più assonnati e stanchi è il rapido cambiamento del fuso.

 

La stanchezza psicofisica provocata dal jet lag è dovuta ad un’ innaturale alterazione della percezione della luce, la quale influenza negativamente la produzione di melatonina nel nostro organismo.

 

Più fioca è l’illuminazione, più melatonina viene prodotta. Questo ci aiuta a rilassarci e provare un sentimento di riposo. Al contrario, più forte è l’illuminazione, meno melatonina viene prodotta. In questo caso la naturalezza del nostro riposo viene minata, anche se ci sentiamo esausti.

 

È chiaro come viaggiare rapidamente tra i fusi orari, con conseguente alterazione della nostra percezione della luce del giorno, siginificativamente colpisce il nostro naturale riposo.

 

Tuttavia, attraverso l’utilizzo della tecnologia LED, saremo in grado di sperimentare un viaggio più confortevole, con una percezione meno traumatica del cambiamento di fuso.

 

Airbus, il produttore più importante di areoplani in Europa, ha sviluppato nel 2015 il nuovo A350 XWB, un dinamico e moderno aereo equipaggiato con un’illuminazione LED.

 

Il sistema d’illuminazione simula il naturale percorso della luce del sole, imitando la durata di luce in un giorno. Colori e potenza d’illuminazione vengono sintonizzati in maniera da essere complementari alla luce del fuso che l’aereo sta attraversando. Quasi 17 milioni di differenti colori aiutano a ricreare il viaggio più rilassante che tu abbia mai sperimentato.

 

L’illuminazione LED aiuta a regolare la produzione di melatonina, offrendo ai passeggeri una moderata alterazione della luce del giorno e un riposo più confortevole.